I piatti italiani più iconici che ogni turista dovrebbe assaggiare

La pizza margherita è tra i piatti italiani più iconici

Questi sono i piatti italiani più iconici che tutti dovrebbero provare almeno una volta quando visitano l’Italia. Nel loro insieme, riassumono il cuore e l’anima delle varie tradizioni culinarie che esistono nel Paese.

1. Sua maestà la pizza

Non c’è forse un piatto che sia così rappresentativo come la pizza. Facile, economica e saziante, la pizza è stata a lungo uno spuntino o un pasto comune, soprattutto a Napoli, dove è stata aggiunta per la prima volta la salsa di pomodoro. Quando la regina italiana Margherita passò per la vivace città durante un tour del suo regno nel 1889, chiese di provare il piatto che aveva visto mangiare da molti dei suoi sudditi. Un imprenditore locale le servì l’ormai leggendaria combinazione di salsa di pomodoro, mozzarella e basilico, creando (o più probabilmente marchiando) la pizza Margherita. Che si tratti di una coincidenza o di un disegno, la Margherita mostra anche i colori della bandiera italiana.

2. Le lasagne della tradizione emiliana

Come la maggior parte dei piatti italiani, le sue origini sono molto controverse, ma possiamo almeno dire che la sua casa è la regione dell’Emilia-Romagna, dove si è trasformata da cibo per poveri in un ricco pasto a base di ragù. Tradizionalmente la lasagna non era fatta con i pomodori, ma solo con il ragù, la besciamella e il formaggio, di solito mozzarella o Parmigiano Reggiano o una combinazione dei due. Ancora oggi, in un ragù tradizionale si usa solo un po’ di pomodoro o di salsa di pomodoro, a differenza della maggior parte dei piatti italo-americani, che sono praticamente immersi nella salsa di pomodoro. Questo concentra il sapore della carne, ma a volte risulta un po’ stridente per i palati esteri.

3. La carbonara romana

In Italia è possibile non mangiare altro che pasta. Ma se c’è una pasta che vale la pena di nominare tra i piatti italiani più iconici, questa è la carbonara. Questo piatto della cucina italiana è ingannevolmente semplice , spaghetti, uova, pecorino, guanciale stagionato e pepe nero, ma richiede una vita per essere imparato e una buona versione vi cambierà la vita. Esistono molte imitazioni, come quelle che addensano il sugo con la panna o che usano la pancetta al posto del guanciale, ma non accettate sostituti perché la differenza di gusto è enorme. È una specialità romana, ma anche nella capitale ci sono molti ristoranti che possono sbagliare. Il modo migliore per assicurarsi che vi venga servita una versione esemplare è farsi consigliare da un locale. 

Liberamente tratto e tradotto da https://www.walksofitaly.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.